Le superfici in resina sono universalmente riconosciute come una delle migliori soluzioni nell’ambito industriale e domestico. Esistono però alcune varianti che si addicono più o meno a delle situazioni particolari.

I pavimenti in resina cementizia appaiono come una delle tipologie di superfici più particolari del suo genere: si tratta di una particolare miscela ottenuta con malte cementizie e acqua, che si addice particolarmente a determinati contesti, pur rimanendo funzionale a 360 gradi.

Il risultato della miscela porta a risultati di altissimo livello difficilmente eguagliabili non solo dalle altre tipologie di resina, ma anche da qualunque altro prodotto del genere presente sul mercato odierno.

Perché i pavimenti in resina cementizia sono così adatti agli esterni

Le superfici costituite da questo materiale (definito comunemente microtopping) risultano infatti il giusto connubio tra resina e cemento. Le pavimentazioni così trattate si prestano alla perfezione per la costruzione di piscine o vasche da bagno, in quanto particolarmente resistenti all’umidità e anche ai raggi U.V.

Ne risulta che le superfici costruite con il microtopping risultano indicate per gli esterni, in quanto maggiormente resistenti rispetto ai comuni pavimenti in resina quando si tratta di avere a che fare con l’umidità.

Lo spessore è davvero minimo

Le pavimentazioni così realizzate hanno uno spessore che parte da un millimetro e può presentare diversi livelli di granulosità. Visto quanto lo strato di resina può essere sottile, le applicazioni a cui il microtopping si presta sono molteplici: infissi e superfici verticali possono infatti essere facilmente ricoperti.

Naturalmente l’applicazione di una superficie del genere si addice ad ogni genere di contesto, visto l’alto tasso di resistenza a danni fisici, usura e agenti chimici. Spesso la resina cementizia viene utilizzata non solo per gli esterni, ma in contesti dove la pavimentazione si ritrova spesso sotto grande stress.

Una caratteristica a dir poco straordinaria

Le superfici in resina cementizia hanno però una caratteristica per certi versi sorprendente: la sua durezza infatti, tende ad aumentare con il tempo. Con il consolidamento degli elementi infatti, il tempo non indebolisce ma anzi consente alla superficie di aumentare la propria durezza.

In conclusione il microtopping rappresenta la punta di diamante delle pavimentazioni a base di resina: resistenza e impermeabilità consentono un utilizzo a tutto campo di tali superfici, con la ciliegina della torta costituita dalla resistenza che aumenta con il passare del tempo.