Come per qualunque altro tipo di superficie, pulire i pavimenti in resina aiuta a preservare questo materiale nel tempo. Si tratta di un prodotto che, se applicato da professionisti, tende a durare per un tempo estremamente lunghi, ma naturalmente non risulta eterno: in tal senso, un’ottima pulizia e un pizzico di manutenzione possono allungare ulteriormente il suo ciclo vitale.

Nonostante sia facile da pulire a causa della tipica superficie continua, priva degli spazi tipicamente presenti tra le mattonelle, esistono alcune regole da rispettare per ottenere il massimo dal pavimento senza correre il rischio di rovinarlo.

Una posa perfetta è il primo passo per avere dei pavimenti in resina ottimali: a se vuoi conoscere a Roma e dintorni una ditta seria che effettua questi lavori, clicca qui.

Come pulire i pavimenti in resina: pulizia semplice o manutenzione straordinaria?

La gestione di un qualunque pavimento richiede una certa attenzione e, i pavimenti in resina, non fanno eccezione. Per le pulizie periodiche, basta un semplice detergente, stando sempre bene attenti che il materiale non crei aloni o segni particolari (magari testate il suo effetto in una zona circoscritta e poco visibile, prima di usare il prodotto su larga scala). In ogni caso il consiglio è di rivolgersi a negozi specializzati, che sanno offrire e consigliare sostanze adatte e ulteriori consigli su come pulire i pavimenti in resina.

Un discorso a parte meritano le cere: è consigliato utilizzarle sia per ottimizzare l’effetto visivo della resina, sia perché esse prevengono eventuali piccoli graffi che, con il tempo, potrebbero facilmente presentarsi sulla superficie.

La manutenzione straordinaria non è da sottovalutare…

Oltre alle pulizie periodiche, è necessario di tanto in tanto procedere ad interventi di manutenzione straordinaria. Si tratta di operazioni come la deceratura o particolari interventi per rimediare a danni causati, ad esempio, dalla caduta sul pavimento di oggetti particolarmente pesanti. In ogni caso, si tratta di operazioni piuttosto complesse e delicate che necessitano di operai specializzati.

Trascurare il proprio pavimento è un peccato imperdonabile…

La gestione di un pavimento è indispensabile, in quando si tratta di una superficie che inevitabilmente è sottoposta a uno stress non indifferente: il semplice camminare, azione che diamo per scontata, a lungo andare ha un effetto piuttosto consistente su una pavimentazione. L’unico modo per arginare l’inevitabile (anche se lentissimo) deterioramento, è il prendersene cura costantemente, sia con operazioni di pulizia accurata che con interventi di manutenzione.

Per renderlo perfetto e brillante un pavimento in resina non basta la pulizia classica per i pavimenti: questo prodotto richiede un pizzico di attenzioni in più.