Pulizia di un pavimento in microcemento

Pulizia Pavimento in Microcemento

Il microcemento è un materiale moderno, pratico e all’occorrenza anche elegante che sempre più persone adottano con notevole soddisfazione grazie a i numerosi vantaggi che l’utilizzo di questo prodotto comporta. Tra questi, figurano due agevolazioni che troppo spesso vengono sottovalutate, ovvero la facilità di pulizia e manutenzione. Scopri la nostra offerta sul microcemento a Roma cliccando qui

Queste operazioni periodiche effettuate su superfici particolarmente sensibili, possono risultare delicate e fonte di preoccupazione. Non è il caso di questo materiale invece, con il quale operazioni del genere vengono compiute piuttosto facilmente e senza pressoché nessun rischio di rovinare le superfici trattate.

La soluzione più semplice per quanto riguarda l’igiene, risulta essere più scontata di quanto si possa pensare: sapone neutro combinato con acqua  è già un metodo più che sufficiente per ottenere grandi risultati evitando prodotti potenzialmente dannosi (oltreché costosi).

 

Pulitori neutri e alcalini a confronto

Interessanti alternative possono essere costituite da soluzioni professionali come pulitori neutri (appositamente studiati per pavimenti costruiti con questo materiale) che contengono alcol e ammoniaca profumata. D’altro canto si può optare per un pulitore alcalino, ottimo se la pavimentazione si sporca spesso di sostanze particolarmente tenaci come vernice, inchiostro, olio o grasso. Se la prima opzione si presta maggiormente a una pulizia approfondita di aree domestiche, la seconda è decisamente più indicata sulle pavimentazioni di attività commerciali, magazzini, officine o altri luoghi simili.

Per quanto riguarda la frequenza di pulizia, un pavimento in microcemento va trattato come un qualunque altro tipo di superficie, sempre tenendo conto del vantaggio costituito dall’assenza di ipotetici spazi o depressioni sul piano calpestabile.

Come utilizzare correttamente la cera su pavimentazioni in microcemento

I pavimenti creati con questo prodotto, possono giovare notevolmente a livello estetico grazie all’utilizzo della cera. Onde evitare problemi sul lungo periodo, è comunque consigliato l’utilizzo di cera autolucidante diluita con una piccola quantità d’acqua, al fine di non intaccare in nessun modo l’integrità della superficie. Per effettuare tale operazione si può utilizzare un qualunque spazzola, spazzolone o oggetto adibito all’applicazione della cera.

Altre semplici precauzioni per allungare la vita delle nostre superfici

Seppur questa tipologia di pavimentazione faccia della resistenza a tempo e usura una delle sue principali caratteristiche, è sempre buona norma avere certe piccole accortezze. Non essendo eterno infatti, anche il microcemento a lungo andare può andare incontro ai segni dell’usura. Le due principali accortezze sono:

  • Sistemare delle piccole protezioni sotto i mobili per evitare che questi, con la loro continua pressione, vadano a segnare il pavimento.
  • Evitare, per quanto possibile, il versamento di sostanze potenzialmente corrosive che potrebbero intaccare la struttura stessa del microcemento
  • Allo stesso modo, vanno evitati prodotti e saponi troppo aggressivi. Se è vero che questo materiale risulta particolarmente resistente, è comunque buona consuetudine cercare di preservarlo.

In fin dei conti, manutenzione e pulizia del microcemento sono operazioni che non richiedono tempi e costi particolari. Le precauzioni per mantenere le nostre pavimentazioni in forma smagliante per i decenni a venire sono poche e di facile attuazione: ennesimo vantaggio di un prodotto che ha segnato profondamente il mercato di questo settore.